Marco Gentili per il Comune di Tarquinia

12/11/16 Discorso per borse di studio agli studenti meritevoli

COMUNE DI TARQUINIA


23 Dicembre 2016
Discorso per la premiazione allo studio
del Consigliere comunale PD, Marco Gentili


Cari studenti e gentili genitori,

innanzitutto vi porgo i miei più sinceri auguri di buone feste. Pur in tempi di continui tagli alla scuola pubblica, il vostro e nostro Comune  fin dal 2010 continua ad elargire queste piccole ma significative borse di studio del valore di 500 euro agli studenti più in gamba dell’anno accademico appena concluso. La meritocrazia e la sana competizione sono due fattori che devono caratterizzare il percorso di formazione di voi studenti affinchè quanto appreso e vissuto nell’iter scolastico possa esservi da guida nel percorso successivo, quello che poi immetterà alcuni di voi nel mondo della formazione accademica ed altri ancora direttamente nel mondo lavorativo.

Il premio, simbolo di merito, che ogni anno ci vede qui riuniti ha sempre rappresentato il coronamento di un traguardo ed è uno stimolo a continuare a credere nelle proprie potenzialità e nelle proprie competenze. Di certo la società in cui viviamo, troppo spesso ha dimostrato di non riconoscere il valore di allievi e giovani leve. Quante volte sentiamo la testimonianza di giovani ricercatori che lasciano l’Italia in cerca di maggiori e migliori opportunità e quante volte rileviamo che il talento italiano è meglio speso all’estero piuttosto che in patria. Non so chi dei presenti abbia letto l’ultimo Rapporto della Fondazione Migrantes, rapporto Italiani nel mondo 2015. I dati pubblicati attestano che sono 107.529 i connazionali espatriati nel 2015. Rispetto all’anno precedente a iscriversi all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire) sono state 6.232 persone in più, per un incremento del 6,2%. A lasciare l’Italia sono stati in particolare i giovani tra i 18 e i 34 anni (precisamente 39.410 giovani). Giovani come voi. Ciò dovrebbe richiamare maggiormente l’attenzione del mondo politico ed economico, a tutti i livelli.

VIDEO: Italia addio, boom di giovani all’estero

Altro aspetto che tengo a sottolineare è questo: l’istituzione scolastica, a tutti i livelli, deve essere oltre che una palestra di vita, una scuola di pensiero e formazione critica, scevra da dogmi o imposizioni. Non c’è libertà senza sapere critico. Imparate a studiare per diventare cittadini liberi e consapevoli, capaci di esprimere cioè opinioni contrarie seppur nel rispetto dell’altro; non abbiate paura di fare scelte che possono apparire difficili e seguite le vostre attitudini e interessi, ancor prima di pensare a qualsiasi ritorno economico.

Sembra scontato riproporre una massima che avrete sentito più volte nel corso della vostra carriera scolastica ma ricordate di studiare prima di tutto per voi stessi. Chi conosce e sa fare, difficilmente si troverà male nella vita. Aggiornatevi sempre, non cadete nella trappola mentale e a volte culturale di coloro che dicono “è ormai troppo tardi per studiare“. Non c’è limite di età, nè limite fisico. Non ci sono barriere al progredire della conoscenza.

Nel farvi i complimenti per il significativo traguardo di studi superato, vi saluto con un ulteriore massima, quella di Martin Luther King “Cercate ardentemente di scoprire a che cosa siete chiamati a fare, e poi mettetevi a farlo appassionatamente. Siate comunque sempre il meglio di qualsiasi cosa siate“.

Ancora buon Natale e un caro saluto a voi e alle vostre rispettive famiglie.

23
dic 2016
Categorie

Discorsi

Commenti Nessun commento

22/12/16 Discorso di fine anno per il CSR

COMUNE DI TARQUINIA


22 Dicembre 2016
Discorso di fine anno CSR
del presidente del Centro socioriabilitativo Capotorti, Marco Gentili.


Carissimi tutti, buongiorno.

Saluto con affetto ognuno di voi. Mi fa sempre molto piacere vedere quanto questo luogo sia vissuto. Basta entrarvi oggi per rendersi conto del calore umano e dell’entusiasmo che lo circonda e lo contraddistingue. Quando si cresce e si diventa adulti resta sempre un momento in cui è impossibile restare indifferenti di fronte all’atmosfera natalizia, e viverla qui con voi oggi è ancora più piacevole.

Come ogni anno, l’incontro odierno oltre ad essere un momento dedicato allo scambio degli auguri natalizi, rappresenta un resoconto importante per ripercorrere insieme il cammino fatto durante l’anno. Quest’anno però non voglio limitarmi ad elogiare, a merito naturalmente, quanto realizzato da tutti gli utenti e il prezioso lavoro di tutti gli operatori.

Voglio invece porre l’attenzione sul valore del potenziale umano e su quanto sia necessaria la sua massima valorizzazione. Con ciò voglio dire che un luogo come il Centro socio-riabilitativo, che si ramifica su un vasto territorio dove rientrano diversi Comuni della Tuscia, deve sempre puntare in alto, al massimo delle potenzialità della persona, al fine di favorirne l’accrescimento delle abilità e l’inclusione sociale.

Non ho molto tempo, specie nell’ultimo periodo, per passare a trovarvi, ma vi assicuro che il mio tempo è speso al fine di tutelare anche gli interessi di tutti voi, utenti e famiglie.

Il sodalizio che da tempo immemore lega questo gruppo con le istituzioni locali mi rende sempre molto orgoglioso e onestamente fiducioso nel futuro. E’ palpabile quanto il lavoro laboratoriale che qui si svolge dia esiti sempre proficui e quanto lavoro gestionale e socio-educativo-riabilitativo ci sia a monte.

Siamo come il nostro caldo sole, non scendiamo mai dietro i monti, ma ci tuffiamo in mare!

E allora, tuffiamoci nel 2017 con tanto ardore, vèrve, ed entusiasmo, mantenendo sempre alto il valore aggiunto che contraddistingue le nostre iniziative.

Concludo dicendo che questo sarà l’ultimo anno della mia presidenza e, a prescindere da cosa mi riserverà il futuro, voglio semplicemente ringraziare tutti: utenti, famiglie, operatori, servizi Asl e comunali, per il grande lavoro svolto e per la passione che ognuno di voi mette al fine di rendere questi spazi dei luoghi sempre più creativi, inclusivi e di crescita personale e sociale.

Alla gratitudine è giusto che io aggiunga l’invito a rinnovare ogni anno un impegno che può solo fare del bene.

Questo è il mio augurio per noi tutti. Buone feste!

Il vostro Presidente,

Marco Gentili

22
dic 2016
Categorie

Discorsi

Commenti Nessun commento

06/12/16 la Provincia

(Clicca sull’articolo per ingrandirlo)

06
dic 2016
Categorie

Parlano di me

Commenti Nessun commento

41^ Convocazione Consiglio

Siete invitati a partecipare alla seduta del Consiglio Comunale che si terrà presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia – Piazza G. Matteotti n. 6 – in data 15/11/16 alle ore 16.00. La riunione, nel rispetto delle norme contenute nel Decreto Legislativo n. 267 del 18.08.2000, nel vigente Statuto comunale e nel Regolamento del Consiglio, è convocata in seduta straordinaria in prima convocazione, per discutere e deliberare sul seguente:

ORDINE DEL GIORNO

  1. Comunicazione del Presidente, del Sindaco e degli assessori;
  2. Scioglimento della convenzione tra i comuni di Tarquinia e Tuscania relativa al servizio in forma associata della Segreteria comunale attivata ai sensi dell’art. 98 comma 3 del D. Lgs. n. 267/2000 e nel rispetto di quanto previsto dall’art. 10 del D.P.R. n 465 del 04/12/1997;
  3. Protocollo aggiuntivo per la trasmissione telematica dei documenti informatici sottoscritti con firma digitale-Provvedimenti;
  4. Deliberazione di consiglio comunale n 37 del 28/07/2016 di adozione del programma di intervento (PIN) su area definita da via delle Croci, via Ripagretta, via Nardi, via Sacconi, presentato dalla soc. Se.Ca.Sca s.r.l. e approvazione dell’analisi del territorio dei relativi immobili. Adozione ai sensi dell’art.4 della L.R. 26 giugno 1997 n. 22 ss.mm.ii. – Presa d’atto delle osservazioni non pervenute;
  5. Modifiche/integrazioni del regolamento edilizio comunale;
  6. Piano di emergenza comunale di Protezione civile: approvazione;
  7. Mozione presentata in data 12.10.2016 dal consigliere Marco Dinelli del M5S, avente per oggetto: “Misure per arginare il problema della ludopatia e del diffondersi di slot machines”: esame;
  8. Mozione presentata in data 12/10/2016 dal consigliere Marco Dinelli del M5S,avente per oggetto: “Azioni a tutela dell’idroelettrico comunale, dell’economia e dell’ambiente, relativamente al progetto di impianto idroelettrico denominato “Condotta forzata Tarquinia 1 e 2 in loc. Piane Maria della soc. Energie Nuove srl”: esame.
15
nov 2016
Commenti Nessun commento

15/10/16 Corriere di Viterbo

(Clicca sull’articolo per ingrandirlo)

15
ott 2016
Categorie

Parlano di me

Commenti Nessun commento

40^ Convocazione Consiglio

Siete invitati a partecipare alla seduta del Consiglio Comunale che si terrà presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia – Piazza G. Matteotti n. 6 – in data 27/09/16 alle ore 8.30. La riunione, nel rispetto delle norme contenute nel Decreto Legislativo n. 267 del 18.08.2000, nel vigente Statuto comunale e nel Regolamento del Consiglio, è convocata in seduta straordinaria in prima convocazione, per discutere e deliberare sul seguente:

ORDINE DEL GIORNO

  1. Comunicazioni del Sindaco, del Presidente e degli assessori;
  2. Sig.ra Maria Elisa Valeri nominata assessore: cessazione dalla carica di consigliere comunale – Surroga;
  3. Sig. Angelo Centini nominato assessore: cessazione dalla carica di consigliere comunale – Surroga;
  4. Recesso dall’associazione con i Comuni di Montalto di Castro, Tuscania, Canino e Tessennano per la degtione del servizio di Centrale Unica di Committenza istituita ai sensi dell’art. 33 del D.lgs. 163/2006;
  5. Adesione alla Stazione Unica Appaltante/Centrale di Committenza, istituita dalla Provincia di Viterbo con deliberazione C.P. n. 22 del 08/08/2016 – Approvazione schema di convenzione disciplinante la Stazione Unica Appaltante della Provincia di Viterbo;
  6. Mozione presentata dal consigliere Marco Dinelli del M5S, avente per oggetto: “Misure per arginare il problema della ludopatia e del diffondersi di slot machines”:esame;
  7. Mozione presentata dal consigliere Marco Dinelli del M5S, avente per oggetto: “Mozione relativa al ricorso avverso la deliberazione n.258 del 07.07.2016 del Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca come previsto dallo Statuto dell’Ente per tutti i consorziati”: esame.

 

26
set 2016
Commenti Nessun commento

28/07/16 Discorso per la proposta di Codice Etico

COMUNE DI TARQUINIA


28 luglio 2016
Discorso per la proposta di Codice Etico
del Consigliere comunale PD, Marco Gentili.


Illustrissimo Signor Sindaco,

Egregi Consiglieri,

Gentilissimo pubblico,

Partecipo sempre volentieri alle sedute consiliari, ed eccetto qualche astensione, presenzio sempre con spirito di partito e a maggior ragione partecipo a questa seduta.

Il bisogno di rinnovamento degli scenari politici attuali mi induce ad impegnarmi in questa ulteriore digressione politica di trasparenza con cui posso e possiamo (tutti ed al di fuori di ogni appartenenza partitica) testimoniare il fatto che la “res publica” può essere gestita in maniera differente, senza trucchi e sotterfugi di ogni sorta.

C’è una morale che ancor prima che sulla carta dovrebbe essere iscritta nella volontà delle persone che aspirano a gestirla; in “Etica e Politica” Norberto Bobbio parla proprio di una morale in rapporto alla politica e in relazione a questa dice che “ci si riferisce alla morale sociale e non a quella individuale, alla morale cioè che riguarda azioni di un individuo che interferiscono con la sfera di attività di altri individui e non a quella che riguarda azioni relative, per esempio al perfezionamento della propria personalità, indipendentemente dalle conseguenze che il perseguimento di questo ideale di perfezione possa avere per gli altri“. Ciò per dire che rispetto alla questione della morale in politica, quelli a doverci interessare dovrebbero essere esclusivamente i doveri verso gli altri.

Premesso questo, ribadiamolo ancora, né il PTPC né gli allegati (tra cui il codice di comportamento integrativo approvato con Deliberazione di Giunta comunale 251 del 23.12.2013) contengono normativa di regolamentazione etica di consiglieri e/o assessori. Il Codice Etico da me elaborato non duplica pertanto alcunché, semmai colma un vuoto.

Sono, altresì, perfettamente d’accordo che il garantismo debba valere nelle aule dei tribunali, nelle quali ciascuno di noi è non colpevole fino al terzo grado di giudizio e si viene condannati solo se ci sono prove fuori ogni ragionevole dubbio. Poi è indubbio che ogni vicenda fa storia a sé perché noi se vediamo o veniamo a conoscenza di un esponente del nostro partito, che accetta voti di scambio o che è evidentemente coinvolto in un conflitto di interessi, primo non ci pensiamo due volte a denunciarlo, secondo cercheremo di starne il più lontano possibile.

Io mi attengo alla Costituzione e in particolare all’art. 54 secondo il quale «Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge».

Il Codice Etico (con specifiche e, oggi più di ieri, motivate), rappresenterebbe un esempio, già convalidato in altri Comuni italiani, di alto valore civile e simbolico. Dietro a questa proposta c’è il credo in una politica “competente”, capace cioè di rigore intellettuale e al tempo stesso consapevole dei bisogni territoriali. L’esistenza di un Codice Etico guiderebbe anche un reclutamento degli amministratori più adeguato ai bisogni reali della politica e conseguentemente renderebbe i partiti meno asfittici e lontani dal loro retroterra sociale.

Questa che porto avanti vuole essere un punto fermo contro la politica personalizzata e clientelare. Non so quanti di voi condividano il testo oggi in discussione ma ritengo opportuno che ciascuno di voi faccia un’analisi interiore e rifletta sul valore di tale strumento.

Detto questo, per quanto possa valere, mi scuso con l’intera minoranza per non essere riuscito a portare tale atto in commissione e su questo svolgere una disamina anche con loro.

Marco Gentili

27
lug 2016
Categorie

Discorsi

Commenti Nessun commento

39^ Convocazione Consiglio

Siete invitati a partecipare alla seduta del Consiglio Comunale che si terrà presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia – Piazza G. Matteotti n. 6 – in data 28/07/16 alle ore 8.30. La riunione, nel rispetto delle norme contenute nel Decreto Legislativo n. 267 del 18.08.2000, nel vigente Statuto comunale e nel Regolamento del Consiglio, è convocata in seduta straordinaria in prima convocazione, per discutere e deliberare sul seguente:

ORDINE DEL GIORNO

  1. Assestamento generale del bilancio di previsione ai sensi dell’art. 175 del D.lgs. 267/2000 e verifica degli equilibri dello stesso ai sensi dell’art. 193 del D.lgs. 267/2000 e s.m.i.;
  2. Variante del P.R.G. vigente di un’area sita in località Monte Cimbalo da zona E, sottozona E2, a zona D, sottozona D2, già adottata con deliberazione consiliare n.58/2010 – invio del progetto alla Regione Lazio per l’approvazione;
  3. Programma Integrato di Intervento (PIN) su area definita da Via delle Croci, Via Ripagretta, Via Nardi, Via Sacconi, presentato dalla Soc.Se.Ca.Sca. s.r.l., e approvazione dell’Analisi del Territorio dei relativi immobili. Adozione ai sensi dell’art.4 della L.R. 26 giugno 1997 n.22 e ss.mm.ii.;
  4. Mozione presentata dal consigliere Marco Dinelli del M5S, avente per oggetto: “Misure per arginare il problema della ludopatia e del diffondersi di slot machines”: esame;
  5. Mozione presentata dal consigliere Marco Dinelli del M5S, avente per oggetto: “Mozione relativa al ricorso avverso la deliberazione n. 258 del 07.07.2016 del Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca come previsto dallo Statuto dell’Ente per tutti i consorziati”: esame;
  6. Codice Etico: proposta presentata dai consiglieri Marco Gentili, Carola Regolo, Laura Voccia, Giancarlo Capitani, Maurizio Leoncelli;
  7.  Realizzazione centro di accoglienza per immigrati presso l’ex Polveriera “San Savino”: determinazioni.
26
lug 2016
Commenti Nessun commento

20/07/16 la Provincia

(Clicca sull’articolo per ingrandirlo)

21
lug 2016
Categorie

Discorsi

Commenti Nessun commento

20/07/16 Corriere di Viterbo

(Clicca sull’articolo per ingrandirlo)

21
lug 2016
Categorie

Parlano di me

Commenti Nessun commento